lunedì 1 luglio 2013

La casa dei Pipistrelli


Qualche giorno fa si parlava  con un'amica di   Riga e della sua Casa dei Gatti, e così per associazione di idee mi sono ricordata di una curiosità a cui volevo accennare già un po' di  tempo fa.
Torino in realtà  non dispone di edifici dedicati ai gatti,  però a pochi  passi dal mercato di piazza Madama Cristina 

e più precisamente all'angolo tra via Madama Cristina e via Silvio Pellico,  c'è una casa  ideale  per mettere alla prova lo spirito di osservazione di chi ci passa davanti. E' una casa dall'aspetto gradevole ma  abbastanza anonimo di tante case ottocentesche,  e difatti pochi sono pochi quelli che si accorgono del  particolare bizzarro  che la rende unica.


Fu il proprietario, Pasquale Zanzi, a volere  queste decorazioni, effettivamente piuttosto  singolari, quando nel 1876  mise mano all'ampliamento della casa.   All'epoca si era favoleggiato a lungo sul loro significato:  qualcuno diceva  avessero uno scopo apotropaico ma  per gran parte dei  contemporanei il signor Zanzi era semplicemente un tipo originale animato da una gran voglia di stupire. Non posso sapere quanto a lungo sia durato lo  stupore ma  quel che è certo è che   ai giorni nostri non ne è rimasta traccia. Mentre scattavo le mie foto si è avvicinato un signore che, freddo ma molto gentile,  mi ha chiesto per quale motivo stessi fotografando  casa sua. Gli si leggeva in faccia Vecchia carampana, che caspita di denuncia vuoi mandare a Specchio dei Tempi ma quando gli ho mostrato  le foto dei balconi è trasecolato:  non si era mai accorto dei pipistrelli  






9 commenti:

Grazia ha detto...

Ma che belli che possono essere i pipistrelli! Spero che quel signore ti abbia ringraziato per avergli regalato un nuovo punto di vista sulla sua casa!

Dede Leoncedis ha detto...

Grazia, quando ha capito che non avevo in animo denunce o segnalazioni forse ha ringraziato i pipistrelli

giacy.nta ha detto...

Prendo il tuo post come un invito a rialzare la testa!:)

Nela San ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nela San ha detto...

Ecco, sì, tra-se-co-la-re. devo dire che io ho fatto lo stesso quando sono arrivata alla foto del simpatico-si-fa-per-dire animale che una volta tanto non è a testa in giù.
E devo anche dire che avrà il suo bel daffare a sostenere questi terrazzi.
PS grazie per avermi linkato.

Dede Leoncedis ha detto...

Giusto Giacy.nta: sempre a testa alta!
Nela San non sei la sola, tutti, regolarmente, hanno un sussulto la prima volta che li notano.

gracie1961 ha detto...

Sarà anche strano, ma in un mondo che tende al globale e all'uniformità un pizzico di originalità mi piace, eccome!

Mira Queen ha detto...

Bisogna proprio togliersi il paraocchi quando si va in giro! A me piace ogni tanto fare la turista nella mia città ( che è Torino appunto) ma non sempre riesco a notare certi particolari.
Quindi... grazie! Anche per il post su Mirafiori.
Mira Queen (La Regina di Mirafiori)

Dede Leoncedis ha detto...

Grazie per la visita, Mira Queen

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin