martedì 22 dicembre 2009

Cooper Union



Ne ho accennato parlando di Daniel Libeskind, e ora vi racconto qualcosa  della  Cooper Union for the advancement of Science and Art di New York, fondazione privata fondata da Peter Cooper nel 1859  per garantire un'istruzione in campo scientifico gratuita a favore dei giovani indigenti.
Ingegnere, imprenditore e immobiliarista, inventore della famosa Tom Thumb, la prima locomotiva a vapore americana, realizzatore del primo sistema di comunicazioni telegrafiche transatlantiche, fu perfino inventore, insieme alla moglie Sara,  della gelatina  Jell-o,  con la geniale intuizione di mischiare la frutta alla gelatina chiarificata. Convinto sostenitore del principio  che l'istruzione dovrebbe essere gratuita come l'aria e l'acqua,  Cooper tentò anche di candidarsi   alle elezioni presidenziali del 1876, ma gli andò male.  Grande visionario e grande filantropo,  i  Newyorkesi  gli  tributarono  l'omaggio di un grande monumento nel Cooper Triangle sul lato nord di  Cooper Park, proprio di fronte alla prima sede della sua prestigiosa  Università, e per fare le cose per bene commissionarono l'opera ai migliori sulla piazza: lo scultore Augustus Saint-Gaudens per la statua e l'architetto Stanford White per il basamento in marmo e granito.




Il primo degli edifici di questa scuola  ancora brillantemente  attiva ai giorni nostri, fu  l'imponente  edificio in mattoni al numero 51 di  Astor Place, che è  considerato uno dei monumenti più importanti di tutta New York. Si trova  tra il Lower East Side l'East Village e NoHo, dove   una volta  avevano casa alcune tra le  famiglie più facoltose, dagli Astor ai Valderbilt ai Delano.  Per esser precisi è   all'incrocio, trafficatissimo,   tra Bowery, Third Street e Lafayette, a due passi da St. Mark's Place in cui per quasi vent'anni visse anche  il poeta W.H. Auden.

E' il primo edificio la cui struttura portante  è  stata realizzata con  travi in ferro e  dal momento che Peter Cooper era un grande ingegnere, la cosa non ci sorprende.  E' qui Abramo Lincoln tenne il  famoso discorso Might makes right, che tradotto in italiano suona    più o meno Il potere fa' il diritto. Qualcuno  lo dice, paro paro, anche ai nostri giorni, ma dubito che sia ispirato ai medesimi principi di  Lincoln il quale se non erro, con questo discorso intese condannare le politiche schiavistiche degli stati del sud assicurandosi la candidatura ufficiale del partito repubblicano. A differenza di quello che sarebbe successo a Cooper un paio di decenni dopo, Lincoln venne eletto  presidente degli Stati Uniti, e lo fu  fino al giorno in cui la sua strada non  incrociò  quella di John Wilkes Booth. Ma questa è un'altra storia




Per tornare a Peter Cooper ed alla sua  università,  questa è la nuovissima sede della Cooper Union, un progetto dell'arch. Thom Mayne dello studio Morphosis.  E' stata inaugurata il 15 settembre scorso e ospita la facoltà di ingegneria  e numerosi altri spazi dedicati alle facoltà di architettura e scienze sociali  nonché una galleria espositiva e un  auditorium.
Si tratta di un   esempio piuttosto interessante di architettura sostenibile, infatti  la sua struttura assicura un risparmio energetico pari al  40% grazie ad un  doppio rivestimento  in vetro e acciaio che permette di dosare la  luce solare e garantisce una  ventilazione naturale.
I pannelli perforati in acciaio  riducono  la propagazione del calore nei mesi estivi e isolano i locali  interni durante la stagione fredda.
L’atrio centrale è  a tutt’altezza, e questo  agevola  la circolazione dell’aria e rende possibile illuminare naturalmente  più del 75% degli spazi.


Purtroppo a luglio io ho potuto scannucciare solo dall'esterno  perchè l'edificio era ancora in fase di cantiere,  e l'ingresso ai cantieri è vietatissimo ai  i non addetti ai lavori. Sigh.


xxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxx


xxxxxxxxx


xxxxxxxxxx


xxxxxxxxxxxxx


xx








4 commenti:

erika ha detto...

ciao dede,
buongiorno! :-)

LaFrancese ha detto...

Ma che bella scoperta DEDE!!
Il tuo blog, tu e i tuoi approfondimenti gustosi di architettura! ^_^
Grazie a Kazu di Zen & City!

ti seguirò costantemente!

questo post sulla Cooper Union è stato illuminante, sono una "veterana" studentessa di architettura e sto preparando l'esame di storia contemporanea

dede ha detto...

cara LaFrancese grazie della visita. sono molto orgogliosa di averti dato qualche spunto, ma chiamare i miei appunti "approfondimenti di architettura" è un po' esagerato!
torna presto però

LaFrancese ha detto...

ehm, già, forse, sono stata esagerata ^_^ ma che vuoi sono una "appassionata" per natura!
...e come vedi sono già qui,
auguri per il prossimo 2010!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin