lunedì 30 giugno 2014

Rodin e Mapplethorpe in mostra a Parigi




Di Auguste Rodin avevamo parlato qui,














di Robert Mapplethorpe


 invece qui.










Fino al 21 settembre al Museo  Rodin di Parigi 102 fotografie provenienti dalla  Robert Mapplethorpe Foundation di New York e  52 sculture di Auguste Rodin sono riunite in una mostra  che mette a confronto sorprendenti affinità.  
























Oddio, che  queste affinità fossero sorprendenti probabilmente  è stata una sorpresa soltanto per me,  perché  a ben pensarci,  anche se  Mapplethorpe non ha mai fatto esplicitamente riferimento all'opera di Rodin, nella  realtà doveva conoscerlo molto bene,  per averlo studiato nei corsi d'arte al Pratt Institute di Brooklyn e poi  in seguito, durante il sodalizio con John McKendry, curatore delle Stampe e Fotografia per  il Metropolitan Museum of Art di New York, la persona  che nel 1971 lo aveva convinto a dedicarsi a tempo pieno alla fotografia. 
I curatori di questa mostra hanno  accostato sapientemente  statue e fotografie   che sembrano richiamarsi l'un l'altra in un gioco continuo di rimandi che sottolinea molto efficacemente come la perfezione levigata della forma, i panneggi inquietanti, la cura maniacale per ogni dettaglio del corpo umano   che sono così evidenti nell'opera di entrambi  non possono  essere prese per somiglianze casuali nemmeno da chi, come me,  viaggia con una pelle di salame davanti agli occhi. 

 































5 commenti:

Silvia Pareschi ha detto...

Davvero un'accoppiata perfetta, entrambi così prepotentemente fisici. Dev'essere proprio una bellissima mostra.

Grazia ha detto...

Non ci avevo mai pensato. Eppure....

gracieplace ha detto...

Adoro Mapplethorpe! La sua mostra a Milano un paio di anni fa era stupenda. Peccato mi perderò questa....grazie per lo spunto.
P.S. Hai letto "Kids" di Patti Smith? Bellissimo, sul rapporto tra loro due....

Nela San ha detto...

Parigi val bene una...mostra (poi qui se ne vedono addirittura due!)

isolina ha detto...

Grazie, come sempre!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin