martedì 16 marzo 2010

Kashmire gastronomia indiana a San Salvario



L'insegna di questo piccolo locale in via Saluzzo a  San Salvario recita da una parte 
Kashmire Ristorante Gastronomia Indiana e dall'altra  Pizzeria  Ristorante Specialità Indiana

San Salvario, lo dico a beneficio dei non torinesi,  è un quartiere multietnico pieno zeppo di ristoranti e trattorie un po' di tutti i generi, ma ristoranti indiani in zona  non ne avevamo ancora visti, e da entusiasti estimatori non abbiamo potuto perdere  l'occasione. 


Sui tavoli  e alle pareti variopinti  tessuti ricamati con perline di vetro  e piccoli frammenti di  specchio creano   effettivamente un'atmosfera indianeggiante, almeno per quanto ne posso capire io che in India non  ho mai messo piede. 



Un po' meno indiani sono  i lampadari dimenticati  assai probabilmente  da un   precedente ristoratore cinese, ma non è il caso di  fare sempre  i pignoli,  tanto dopo il primo sguardo nessuno li nota più, mentre invece tutti si soffermano  a guardare il banco del bar

dove i liquori sono  contenuti in curiose bottiglie a forma di corpo femminile che suscitano  un inquietante interrogativo: saranno confezioni originali di una qualche misconosciuta  distilleria, o un barman dalla vena particolarmente creativa provvede giornalmente   ad un   rabbocco riciclatorio? 

Sul bancone troneggia piuttosto scenograficamente   un vassoio colmo di spezie colorate. E profumate. 


E la  miscela indiana  fatta di bacche rosa, semi di cardamomo   cumino e cristalli di zucchero   con cui addolcirsi la bocca dopo mangiato

Nel grande bancone la scelta  di palak dahl biryani e tandoori con cui comporre il proprio menu è molto  ampia e variegata  

e  i piatti hanno la faccia attraente delle pietanze appena cucinate.



Dispiace un po' che i piatti vengano riscaldati al microonde, questo è vero,  ma i poppadums che vi servono in tavola sono cotti  sul momento 

e le salsine sono piccanti al punto giusto

e poi diciamoci la verità,  per  sette euro a testa è proprio il caso di pretendere la luna?











































9 commenti:

Gloria ha detto...

A che numero della via?
Sono di Torino anch'io e vorrei provarla nei prossimi giorni.
Grazie in anticipo.

dede ha detto...

il numero non lo ricordo, ma si trova nell'ultimo isolato prima della piazzetta dove c'è la chiesa, lo troverai di sicuro, Gloria. fammi sapere il tuo giudizio quando l'avrai provato!

Giorgia ha detto...

dede, mi ero persa questo tuo post! io sono ormai un'affezionata avventrice. mi trovo bene e devo dire che le pietanze non sono niente male (anche se le trovo poco speziate). loro poi sono gentilissimi, e per 7euro si mangia che è una meraviglia!

dede ha detto...

Giorgia, anche tu abiti da quelle parti come le mie figlie?

Anonimo ha detto...

E' ottimo, l'ho provato l'altra sera in occasione di Paratissima! Cucina molto "casalinga" a detta degli esperti.

Anonimo ha detto...

...tra l'altro apprendo dal volantino (che mi tengo ben bene nella borsa) che si trova in Via Saluzzo 17/A (per chi aveva bisogno del numero)

dede ha detto...

grazie per le presisazioni, Anonimo (che probabilmente conosco?)

Anonimo ha detto...

se riesco quasi quasi vado a provarlo stasera...ciao ciao

Ale

Anonimo ha detto...

investicijsko svetovanje [url=http://www.vzajemniskladi.info]skladi kadri[/url]

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin