mercoledì 3 febbraio 2010

Fred

E' morto che non aveva nemmeno quarant'anni, e oggi è già passato mezzo secolo. Mamma mia come passa il tempo.
Fred Buscaglione era  nato a  Torino e di vero nome faceva Ferdinando, per gli amici Nando.
Abitava in centro, dalle parti di  via Accademia Albertina e le biografie raccontano che da ragazzino aveva lavorato  come garzone in un grande  negozio di coltellerie  molto famoso, ma non è del tutto esatto: aveva sì fatto il garzone in un negozio di coltelli, ma  era il  negozio di arrotino  di un emigrato romeno che nel quartiere tutti conoscevano come il tedesco per il suo strano accento che prima della guerra a Torino  suonava così poco familiare. So quel che dico  perchè l'arrotino romeno era mio nonno e Nando era stato un amico d'infanzia di mio padre.
Si erano persi di vista per colpa della guerra, e quando era finita  Nando era  già via, a suonare in giro per il mondo con gli Asternovas.
Dopo il botto del grosso successo nazionale  mio padre non aveva  osato cercarlo:  avrà un sacco di impegni, tanta gente intorno, come vuoi che si ricordi ancora  di via Accademia Albertina....
Poi capitò  l'incidente, e sono sicura che a mio padre è rimasto il rimpianto per non aver avuto il coraggio di chiamarlo. Chi lo sa, magari Nando se ne ricordava bene, di via Accedemia Albertina.
Qualche anno fa è uscito un film su di lui, un tributo affettuoso  la cui ideazione, per una  strana coincidenza  del caso,  è stata   di mia figlia Fabrizia, a cui mai nessuno aveva  raccontato di questa amicizia lontana.
Oggi probabilmente ci saranno parecchie   rievocazioni  e qualche tivù  passerà i suoi video  più conosciuti, a  me piace ricordarlo qui  attraverso una canzone del 1957. Non è tra le  sue canzoni più famose,



ma somiglia in maniera sconcertante alla canzone firmata da  un altro celeberrimo artista, che la   incise trentatre anni dopo, nel 1990





12 commenti:

antonietta ha detto...

wow, il mitico Fred!
tuo "conoscente"x via di padre, ma perchè non racconti la storia di come la tua famiglia romena è arrivata a Torino, né?

dede ha detto...

è una lunga storia Antonietta, e per raccontarla bisogna trovare la giusta misura e le parole adatte. un giorno o l'altro, chi lo sa

Gracie ha detto...

Flussi e riflussi della vita..... Ma sono poi davvero solo coincidenze?
Mio nonno aveva i suoi dischi e da piccola mi ricordo interi pomeriggi invernali passati a mettere sù quelle vecchie canzoni sul suo grammofono, sai ancora quello con la puntina.....

dede ha detto...

Gracie, un grammofono con la puntina io ce l'ho ancora in soggiorno, pensa un po'.

Fabipasticcio ha detto...

mitico! ("come dice Homer Simpson" mi dice mio figlio). L'ho conosciuto tramite i miei nonni ed i miei genitori e non lo conosco abbastanza.
Grazie Dede

astrofiammante ha detto...

eri piccola ....piccola...coosì, ;-))

Carla ha detto...

Sono nata dieci anni dopo la sua morte, ma le sue canzoni mi hanno sempre divertito molto e quando anni fa ho scoperto in che modo la sua vita è stata interrotta così bruscamente, mi sono commossa...

A Torino, ma immagino che tu già lo sappia, c'è una serie di eventi in suo onore. Questo l'indirizzo web dell'iniziativa: http://www.sottoilcielodifred.it/programma-completo/programma

Ciao!

Dede ha detto...

Ciao Dede,
Mi ha fatto molto piacere scoprire il tuo gblog per varie ragioni: primo il mio soprannome e' Dede e sono veneziana (tarpiantata da 15 anni a Pordenone) ma con parenti e amici ancora li'. Il mio amore per la citta' e' sempre vivo. Il commento non c'entra niente con Buscaglione ma volevo ugualmente complimentarmi per il tuo sito. Saluti
Federica dede

nishanga ha detto...

Dede, quante storie..quante vite e quanti racconti straordinari legati alla tua esperienza.
Sempre estremamente piacevole passare da..casa tua.

dede ha detto...

proprio vero care amiche, Fred è un mito, se glielo avessero predetto probabilmente non ci avrebbe creduto ma di sicuro l'idea lo avrebbe divertito.
grazie a tutte per la visita, e un benvenuto alla Dede mia omonima, Torna presto!

Mari ha detto...

porfirio profirio alle donne cosa fai?tutte quante tu le inguai come mai come mai?

Fred, che emozione....

marinella ha detto...

Mia mamma canta sempre, anche adesso che ha i suoi annetti, io sono cresciuta a pane e Buscaglione.
Baci

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin