lunedì 15 febbraio 2010

e Torino? non vorremo mica dimenticarci di Torino!


















Dopo New York e Berlino mi sembra il minimo dedicare anche un po' di attenzione  alle locations di Torino e comincio con  due luoghi che per quanto mi riguarda sono dei veri e propri capisaldi.
Il primo, savàsandir, è la  Mole Antonelliana che anche i più distratti sanno essere la (bellissima, lasciatemelo dire) sede del nostro Museo del Cinema






























immortalata da Davide Ferrario in Dopo Mezzanotte



Martino, taciturno e solitario guardiano notturno del museo, passa le notti proiettandosi vecchi film d'archivio. Ambra, cameriera di fast food, a causa di una reazione un po' troppo impulsiva di fronte all'ennesimo tradimento del fidanzato deve trovare un posto sicuro in cui nascondersi per qualche tempo. La Mole, i vecchi film e anche la serie di Fibonacci le daranno una mano per  cambiare le cose.
Grazioso ma non un capolavoro, il film  è stato girato praticamente tutto dentro il nostro  Museo-del-Cinema-che-se-non-ci-siete-mai-stati-non-saprete-mai-cosa-vi-state-perdendo, e già solo questo particolare ne  rende la visione inderogabile, parola.







Altro film, altra lochescion, altro scenario imperdibile: Il Castello del Valentino che a me è  particolarmente caro, e non tanto per esser stato  la Casa Italia delle passate Olimpiadi invernali 2006,














quanto  perché è la sede della facoltà di Architettura, e in quelle aule io ci ho passato cinque anni.














Nel cortile    sono state girate molte scene de  I vestiti nuovi dell'Imperatore e bisogna ammettere  che come controfigura di Parigi il castello  non è niente male, poche storie.
In breve per chi non avesse visto il film: Napoleone, in esilio a  Sant'Elena, incontra un mozzo che gli somiglia come una goccia d'acqua. Detto fatto, lo sistema al suo posto e fugge, ritornando  di nascosto a Parigi. Cerca di brigare e  trafficare  per radunare i fedelissimi e tornare nuovamente al potere ma  le cose prendono una piega imprevista, il   falso Bonaparte ha un coccolone e muore. Napoleone sarà  condannato a  restare nell'ombra per sempre.

11 commenti:

ivana ha detto...

Ciao Dede!
Non devi dimenticarla, Dede...io mi affido a te per conoscere, sì, le lochescion esotiche, ma soprattutto l'Italia che sai raccontare è affascinante...grazie!
E Torino è nel mio cuore (pensare che chiamano la mia cittadina "La piccola Torino", per la linearità urbanistica!)....
quindi continua!!!!

Ciauuuuu!!!

mari ha detto...

mi fa sempre sorridere la scena in cui "l'Angelo" sta morendo - no, non ho il cuore di ghiaccio, vedere per credere....

Carla ha detto...

Dimenticarsi di Torino proprio nell'anno in cui ho deciso di visitarla? Non sia mai!!!

astrofiammante ha detto...

avevo già la sensazione di aver fatto un errore madornale quando qualche anno fa in 4 giorni a torino siamo arrivati davanti alla mole....ma nell'indecisione di entrare...abbiamo sorvolato;-(( e ora mi dai la conferma dell'errore ...ma non è ancora detta l'ultima parola, perchè Torino ci era piaciuta moltissimo e tornarci non sarebbe per niente male...tu continua a tenerci informati, bacio!

marcella candido cianchetti ha detto...

contenta che ti siano piaciuti i miei timballetti di macco, altra variante: con il macco avanzato tagliato a fette si può arrostire sulla griglia come fosse polenta e normalmente s'accompagna con caponata di carciofi, ricetta che posterò, con pecorino ragusano ecc.... buona giornata

marcella candido cianchetti ha detto...

dimenticavo sonomolto piaciuti da cucinare lontano lontano dove e dettoda lui è il top, sei su fb? ciao

dede ha detto...

Ivana grazie, i miei appunti hanno solo l'intenzione di accendere qualche curiosità senza far venire il latte alle ginocchia, magari sapessi davvero "raccontare".
Mari, vedo che siamo d'accordo: il film non è un capolavoro
Carla e Astro: siamo impazienti di sfoderare le nostre doti di cicerone

dede ha detto...

grazie anche a te Marcella, e si, sono su FB dove credo ci siamo già trovate. forse

marcella candido cianchetti ha detto...

cosa debbo cercare su fb? grazieciao

papavero di campo ha detto...

mi piacque molto il film di Ferrario,
e di proposito ho voluto vedere nebbie e delitti 3(è una fiction televisiva )l'ultima edizione ambientata appunto a Torino (le prime a ferrara sono state notevoli!)( ma ho perso delle puntate a snobbare la tivvù!)

ps: torino arrivooo!

dede ha detto...

papavero, come ho già detto noi siamo qui

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin