venerdì 8 maggio 2009

Londra, Einstein e la teoria della relatività

"....Con Einstein si realizza un grande cambiamento nel modo di pensare allo spazio ed al tempo: l'equazione della relatività stabilisce che se la massa dei corpi in movimento varia a seconda della velocità, allora nuove dimensioni dello spazio/tempo vengono definite dalle interazioni della massa variabile con il campo della energia. Per Einstein spazio e tempo non sono più quantità assolute e distinte, di valore primordiale come aveva supposto Newton, ma intrinsecamente relative, per cui lo spazio non è assolutamente distinguibile dal tempo; sono gli eventi di interazione tra energia e materia che determinano "dimensioni variabili dello spazio/tempo nell'universo...." Questo dotto prologo, inutile specificarlo, non è farina del mio sacco. L'ho preso in prestito perchè tocca una questione fondamentale con cui mi sono scontrata molte volte: il tempo NON ha sempre la stessa durata. Mi spiego meglio: una coda di mezz'ora alla posta è una roba eterna, l'attesa nell'anticamera del dentista scorre con una lentezza esasperante, ma non fai in tempo ad accorgerti che stai passando un bel paio d'ore con gli amici che è già ora di andar via. E' un dettaglio che Einstein non ha approfondito a sufficienza, ma io credo di poter affermare con assoluta attendibilità scientifica che la durata del tempo è inversamente proporzionale al grado di gratificazione prodotto dalla attività che si sta svolgendo. In parole povere: più ti stai divertendo e meno dura, e ne ho avuta un'ulteriore conferma nei giorni scorsi. Quattro giorni a Londra non saranno granchè ma sono pur sempre ventiquattro ore moltiplicate per quattro, che fanno la bellezza di novantasei ore, e che sono evaporate in un lampo. Riflessione: si tratta di un teorema della fisica, oppure è soltanto una ingiustizia bella e buona? In ogni caso, nelle novantasei brevissime ore di cui sopra mi è riuscito di vedere un bel tot di posti e scattare un bel tot al quadrato di fotografie che, compatibilmente con il tempo più o meno elastico di cui potrò disporre, ho intenzione di ammannire nel corso dei prossimi giorni.

6 commenti:

Fabipasticcio ha detto...

Quanti bei ricordi! grazie di aver dato una gloriosa spolverata con foto sempre bellissime

Fratelli Caponi ha detto...

anche per me!
sottoscrivo in toto Fabipasticcio, grazie.
Un basìn :-)
claudia

Carla ha detto...

Ah Londra, Londra... ci sono stata l'anno scorso dopo anni che mancavo: mi ha affascinata! E' davvero una gran bella città!

la belle auberge ha detto...

come sempre bellissime foto, Dede.
a presto
eu

Anonimo ha detto...

bellissime foto davvero!
sono Marina di mantova, seguo
sempre il tuo blog, lo trovo interessante e diverso dagli altri.
posso chiederti qualche dritta su londra? io ci andrò in agosto con
la mia famiglia e vorrei tracciare
un percorso con le cose imperdibili
+ interessanti di londra
grazie
Marina

dede ha detto...

grazie per la visita Marina, Londra è una città meravigliosamente piena di cose da vedere e noi in questi pochi giorni ne abbiamo toccate si e non la decima parte, prima di agosto spero di riuscire a parlarne un po' più a lungo.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin