venerdì 16 gennaio 2009

L'annaffiatoio di Colombo

In Borgo San Paolo serviva una fontana. Semplice essenziale e senza fronzoli. Anche un annaffiatoio è una fontana semplice essenziale e senza fronzoli. Proprio l'uovo di Colombo, anzi meglio: l'annaffiatoio di Colombo, semplice essenziale senza fronzoli e pure spiritoso, mi piace

11 commenti:

ivana ha detto...

Ma guarda un po'!!!!
Il mio vicino, un pensionato fiat vecchio stampo, ingegnoso come non mai...ne ha una simile, fatta da lui, in alluminio, come fontanella...e io che ho il mio rubinetto ancora dentro alla botola...non mi sono mai decisa a comprare una fontana per il giardinetto nel retro!!!
Ciaoooooooo!!!

papavero di campo ha detto...

bellogrande che bello!
nessun clown verrà a portarlo via perché è ben piantato:)

dede ha detto...

e nemmeno l'omino di latta del mago di Oz

marinella ha detto...

spiritoso lo è di sicuro, non riesco ad apprezzare bene le dimensioni ma mi sembra grossettino
Baci

Artemisia Comina ha detto...

mi piace.

Esther ha detto...

Bello. Anche a me piace, però mi dispiace di non essere riuscita a portarmi a casa una foto di quell'uovo di Colombo.:)

comidademama ha detto...

bellissima fontana, la segnalo alla mia amica turineisa che non so se l'ha già vista

Cobrizoperla ha detto...

simpatica! essenziale. ci vogliono proprio un po' di estro giocoso e di ironia nelle nostre grigie città! chi è l'artista?

dede ha detto...

chi sia l'artista purtroppo non sono riuscita a sapere, anche sul sito della ditta che l'ha realizzata (http://www.stramandinoli.com/opera.asp?id=127) ci sono soltanto le foto

Anonimo ha detto...

Penso di conoscere l'autore. Si tratta di un giovane architetto torinese Guido Avignone Rossa. E se volesse qualche informazione in piu' potrei metterla in contatto con l'artista. Cari saluti, Roberta Chiabodo (una carissima amica di Francesca Casadio)

dede ha detto...

grazie delle informazioni Roberta, è davvero spiacevole che non ci sia modo di sapere nulla degli autori di un'opera, ma in fondo è solo uno dei tanti segnali della superficialità dei tempi.
Un caro saluto, da estendere anche a Francesca che ricordo con affetto. Non la vedo da parecchio, ma c'è sempre Fabrizia a fare da tramite

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin