lunedì 22 ottobre 2007

traslochi e trattorie



Marasma trasloco in casa dei ragazzi. Casse e casse di roba imballata, cucina ancora ben lungi dall'essere funzionante (forse perchè ancora nel negozio del venditore) pezzi di armadi in paziente attesa di montaggio. Le cose non sono dove pensi che siano e non hai la minima idea di quanto ci vorrà per tornare ad una vita decorosa. Momento difficile, e allora sabato da bravi genitori siamo andati a dare una mano.




La sera, affamati e sufficientemente provati dalla fatica, siamo capitati in una trattoria senza pretese ma gradevole, con belle volte in mattoni, dove siamo stati accolti da un buon profumino di tartufo e da un proprietario cordiale e camerieri gentili.
Due porzioni di antipasti misti: due tipi di frittate, torta di porri, carne cruda all'albese vitello tonnato, salame cotto e peperoni in bagna cauda, si sono mostrate ampiamente sufficienti per tutti e quattro. Come primo avevamo scelto due tajarin al tartufo e un piatto di agnolotti, sono arrivati due agnolotti e un piatto di tajarin. Abbiamo detto grazie, va bene lo stesso, e dopo due minuti il cuoco in persona ci ha portato (in omaggio) un piatto di tajarin al tartufo scusandosi per aver fatto confusione.
Dolcetto della casa, acqua minerale, quattro caffè. Il tartufo era vero tartufo, a lamelle, non una pomata al sapore di tartufo.
E' arrivato un conto di 37 euro. Trentasette Euro. In quattro. Nessun errore, su una lavagna c'erano i prezzi ben chiari. Quattro euro i primi, cinque euro i secondi. Roba da non credere.
Trattoria Marchesa, via Bernardino Galliari 25, l'isolato vicino al mercato di via Madama Cristina.
Ci torneremo.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Voi ci tornerete, noi invece sicuramente ci andremo per una prima volta, e sicuramente torneremo, se le premesse sono queste.

.............dimenticavo: bravi, si siete proprio due bravi genitori

dede ha detto...

anonimo, dimmi chi sei

Anonimo ha detto...

oh cavoli, ero convinta di essermi firmata, sono giusi.
Ciau

Artemisia Comina ha detto...

finalmente molla un indirizzuccio, questa torinese restia :D

Cristina ha detto...

Quasi quasi al prossimo passaggio ci torno anch'io: ho bei ricordi in via Galliari (stavo al 31, ma la trattoria o non c'era, i era malfamata)-. In compenso, vicino c'era Pisapia con i suoi cannoli, che non ho mai avuto il coraggio di mangiare.

Anonimo ha detto...

Io ci ho portato i soci della mia cooperativa, per una cena. Avevo prenotato al telefono e solo arrivati alla trattoria ho scoperto che da circa un mese è cambiata la gestione... prezzi un po' più su, gusto un po' più giu...

michele

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin