sabato 16 ottobre 2010

Presentazioni

Non credo di aver mai fatto le presentazioni di un gruppo  consistente dei membri  della nostra famiglia.  Provvedo immediatamente a colmare la lacuna: i due pensosi gattoni   fotografati da Elisa  sono i suoi  Giovanni e Merlino. 


Giovanni è  nero, ha il  pelo corto e folto come velluto e deve il suo nome all'esser entrato in casa il giorno di san Giovanni;  ama molto  la compagnia degli umani,  è estroverso, comunicativo e  parla guardando dritto negli occhi l'interlocutore. Quando l'interlocutore sono io purtroppo non sempre riusciamo a capirci ma   la responsabilità sta tutta nella  mia scarsa dimestichezza con la sua lingua.
Merlino invece è il micio rosso e bianco, è più affusolato di Giovanni  e dotato di  orecchie a punta ed  è  stato raccolto per la   strada. Tra i due  è il più  timido e riservato ma non per questo è impermeabile  alla curiosità, anzi: quando sulla sua strada  incrocia una presenza  estranea si allontana quel tanto che basta per sentirsi al sicuro e poi  osserva in silenzio.   Giovanni se ne sta sempre rintanato in casa, Merlino invece non disdegna qualche   passeggiata sul terrazzo, a patto che  sia una faccenda breve e non faticosa, of course. 


Dora è la gatta di Fabrizia ed é identica in tutto e per tutto  a Gatto Silvestro, compresi i ciuffi di pelo tra i polpastrelli 
Prima di trasferirsi nella vecchia Europa  abitava a Brooklyn ma  ha  attraversato l'oceano senza fare una piega e l'impatto con il mondo nuovo non sembra averle creato nessunissima difficoltà di adattamento.  Nel periodo del trasloco da New York a Torino è  stata a lungo ospite  in studio. A dire il vero  ospite non sarebbe la  definizione pertinente,  diciamo piuttosto che Dora, nella sua  qualità di padrona assoluta,   ha  magnanimamente  acconsentito a che durante il suo soggiorno anche noi fossimo ammessi  a condividere i suoi spazi





Anche  Merlino e Giovanni passano ogni tanto  qualche  vacanza in studio. e  di solito Merlino in tre secondi si è trovato un nascondiglio sicuro da cui osservare senza esser visto  mentre il più attivo  Giovanni si dedica  in prevalenza al controllo delle  stampanti.


Ho lasciato per ultima Teresa, unica nostra  attuale convivente  regolare  e ultimo esemplare della  lunga stirpe  canina che si è avvicendata in casa nostra nel corso degli anni. 
Ha avuto un passato   difficile di cui porterà i segni per sempre, e quelli visibili, orecchio rotto e  naso deviato a furia di bastonate,  non sono certamente  i più gravi.  Abbiamo dovuto  faticare  parecchio  prima di farle capire che con noi sarebbe stato tutto un altro paio di maniche




16 commenti:

Phivos Nicolaides ha detto...

Bella e affascinante. Abbraccia il mio caro amica. Felipe

Carla ha detto...

Che meraviglia questi animali! Uno più bello dell'altro. Io sono più gattofila che cinofila ma il tenerissimo muso di Teresa mi ha colpita! Non riesco proprio a capire come si riesca a essere così ferocemente violenti nei confronti di un animale indifeso... è stata fortunata a trovarvi!

astrofiammante ha detto...

Non c'è che dire, una bella combriccola pelosa ;-))

orsy ha detto...

Ma è facilissimo comunicare con i gatti, Dede: basta dire sempre di sì... basin a tutti voi

ivana ha detto...

Cara Dede,
trasmetti pure, nelle lingue pertinenti, a Giovanni (vedi caso anche il G. si chiama così!), a Merlino e a tutti gli altri tuoi "famigliari" il mio piacere di aver fatto la loro conoscenza!!!
Dora è "mericana", o ha fatto il doppio viaggio?
Ho distolto lo sguardo dai cagnoni...perché mi viene da piangere!!!!

Un buffetto a tutti quanti, dove meglio lo gradiscono!!!

Ciauuuuu!

dede ha detto...

cari amici grazie a tutti, riferirò alla famiglia i vostri complimenti.

Nela San ha detto...

Dede, che bella famiglia allargata e complimenti per aver accolto Teresa.
Anche noi siamo una famiglia allargata con 2 gatti (maschio e femmina) per par condicio con i figli. Credo che abbiano buona memoria per associare suoni ai gesti. Quando dico "pappa" ormai sanno che si mangia e si catapultano sulle rispettive ciotole.

Puddin ha detto...

Ogni volta che vede Teresa mi viene il magone perche vedo la gemella esatta della nostra Greta...i felini di casa sono adorabile. Come sempre loro sono i padroni e noi i loro umili servi! Un abbraccio da Ponente, P

Gracie ha detto...

Che bello, ora conosciamo tutta la famiglia! Grazie per le presentazioni e porgi i miei omaggi ai veri padroni di casa!

papavero di campo ha detto...

ai gatti di famiglia ai gatti di studio apprendisti architetto un distinto e sincero miaoooo fiorentino:-)

a teresa dagli occhi che sanno tristezza e gioia una grande e lunga (almeno 60 secondi) carezza papaverina massaggiandole orecchie e testa e dorso -no la coda che non vuole- e pancia e zampe beh se ci vogliono più di 60 secondi va bene va bene!

Pat @ Mille Fiori Favoriti ha detto...

Your cats are so wonderful Dede!
I didn't know you lived in Brooklyn at one time!

My husband has cousins living in Turin and we visited that beautiful city 9 years ago, Hopefully we will be able to visit again in a few years.

laura_53 ha detto...

Cara signora Dede complimenti per i suoi animali. (Io ho due gatti che sono padroni della casa dentro e fuori, e chi ama queste bestiole sa quanto sono belli e divertenti.)
Una carezza affettuosa a Teresa, buona giornata.

niki ha detto...

Stupendi!!!!!!!

la belle auberge ha detto...

felice di rivedere Dora e Teresa (che occhi!)e di fare la conoscenza di Giovanni e Merlino.
belli
belli
belli
belli tutti quanti!

dede ha detto...

miei carissimi, ancora un grazie a tutti da parte delle star di casa!

cri ha detto...

BELLISSIMI

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin