mercoledì 10 dicembre 2008

THAIS

Jules Massenet compone Thais su libretto di Louis Gallet , che trasforma l’omonimo romanzo di Anatole France. Nel marzo 1894 l’opera va in scena con un successo appena discreto da parte del pubblico anche se riscuote le congratulazioni di Anatole France in persona, che scrive: «Caro Maestro, Lei ha innalzato al più alto livello consentito a un’eroina del melodramma la mia povera Thaïs. È la mia gloria più dolce. Sono in una vera estasi. “Assieds-toi près de nous”, l’aria a Eros, il duetto finale, tutto è di una bellezza grande e incantevole. Sono felice e fiero di averle fornito il soggetto su cui lei ha sviluppato le frasi più ispirate. Le stringo le mani con gioia. Anatole France». La storia in due parole: Il cenobita Athanaël vuole redimere la cortigiana Thaïs, e per questo lascia la Tebaide alla volta di Alessandria, dove viene ospitato dall’amico Nicias, amante di Thaïs. Durante un banchetto Athanaël esorta la donna a cambiar vita ma lei non mostra di esserne colpita. In seguito però, si converte e si reca a meditare nel deserto, dove trova finalmente la serenità. Invece Athanaël l’ha perduta, la sua serenità e anzi, prova un desiderio che ha molto poco a che vedere con la redenzione delle anime peccatrici. La faccenda gli procura gli incubi, tanto che sogna la donna morente. Allora si precipita al monastero in cui lei si è rinchiusa, ma la ritrova stremata dalla penitenza e ormai distaccata dalle cose del mondo. Infatti morirà tra le braccia di Athanaël. Fine. Musica molto bella, libretto così così, come d’altra parte quasi tutti i libretti d’opera, ma mi ha sucitato la curiosità di leggere il romanzo che purtroppo però pare introvabile. Scene bellissime e parecchio inquietanti. La prima sarà al Teatro Regio stasera, ma io ve la regalo in anteprima.

8 commenti:

papavero di campo ha detto...

che bello!
avevo fatto un post giorni fa -non so se l'hai visto- su Meditazione dal Thais di Massenet, un brano dolcissimo e ammaliante che mio papà suonava al violino,

fortunata! il privilegio dell'anteprima!

Artemisia Comina ha detto...

che belle foto, dede.

Lydia ha detto...

Le scenografie mi sembrano davvero molto belle

dede ha detto...

Papavero io ci provo ma sovente non ce la faccio a tener dietro alla tua pirotecnica attività, prometto che rimedierò al più presto.
Artemisia e Lydia, le scene sono da vedere, belle belle belle.

Anonimo ha detto...

Veramente spettacolare! Il backstage!!! WOW!

P

antonietta ha detto...

goditi lo spettacolo anche x me

sandra ha detto...

Che bella!
E mannaggia abbiamo l'abbonamento quest'anno a 4 spettacoli, ma domani sera (causa compleanno di amica a Villasassi) abbiamo ceduto i posti a mia cognata.. :((((
Adesso mi mangio tutte le unghie!
bacioni
P.s. ti chiamo dopo, domani posso consegnare tutto!

ivana ha detto...

Ma che belle emozioni che dai, Dede!!!
Ottimo reportage!!!!

Grazie!!!
ciauuuuuuuuuuuu!!!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin