mercoledì 30 gennaio 2008

L'inverno di Coney Island

Spiaggia, giostre, spettacoli e fuochi artificiali. Bastava un biglietto della metropolitana, linea D, e ci venivano in tanti, soprattutto quelli che non avevano molti soldi e molte occasioni di divertimento. C'è una bellissima passeggiata a mare tutta lastricata in legno, e c'è Nathan's, forse il primo fast food di New York, che si vanta di preparare il miglior hot dog sulla faccia della terra. Ogni anno vi si tiene un Hot Dog Eating Contest, in cui i partecipanti si sfidano a chi ne mangia di più. Il record si aggira sui cinquanta e pussa, consumati in dodici minuti. Bel record, complimenti. Adesso Coney Island è in disarmo, e non soltanto per via dell'inverno: l'area pare sia stata acquistata da un miliardario russo che ha in animo di realizzare una selva di condomini. Si salveranno giusto l'ottovolante vecchio di ottant'anni che con le sue rotaie in legno è patrimonio tutelato, e poche altre installazioni. Atmosfera malinconica e nostalgica molto retrò, vale la pena farci un salto soprattutto per poterlo incasellare nel proprio personalissimo album dei ricordi perchè tra poco non ci sarà più.

2 commenti:

P ha detto...

Cooney Island in winter...solitudine freddo mentre aspetta il suo estate pieno di gente...Nathan's all beef hotdogs. WOW

marinella ha detto...

Non posso credere che abbiano concesso la possibilità ad un magnate Russo di costruire sulla spiaggia. Che peccato!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin