sabato 22 dicembre 2007

meno tre - il presepione



Da un bel po' di anni, almeno quindici ma forse anche di più, dalle parti di casa mia un tale prepara nel suo giardino questo immenso esagerato elefantiaco presepone. O presepione? boh. Cominciata in sordina disseminando in giardino una manciata di manichini ad altezza naturale abbigliati alla bell'e meglio da antichi romani, l'installazione è andata via via crescendo a dismisura, fino ad arricchirsi perfino di tenda con i soldati e i cammelli, tutto in scala 1:1, e contemporaneamente si è completata di dettagli piuttosto bizzarri e sconcertanti, come le bancarelle adorne di piramidi di granturco e collane di pomodori. Che questi vegetali siano arrivati nel nostro mondo parecchio tempo dopo la natività è un dettaglio insignificante, in fondo se vogliamo proprio essere pignoli, nella grotta del bambinello, quella vera dico, non c'era nemmeno la neve che mettiamo nel presepe di casa. A vegliare sulla capanna, ma anche sulle auto parcheggiate appena poco più in là, un grande inquietante e pallido angelone in veste azzurra.
Veridicità oppure no, attendibilità storica oppure no, il presepone piace molto. Frotte di turisti fanno a gara per fotografarlo ad ogni ora del giorno e della sera, e una volta ho visto sostare un pullman carico di suore filippine, tutte sacrosantamente armate della loro macchinetta digitale.











7 commenti:

erika ha detto...

oh mamma,
dove ha trovato tutta sta roba e poi... dove la mette finito il natale???
incredibile, inquietante.

dede ha detto...

dove la mette dopo le feste? piacerebbe saperlo anche a me

papavero di campo ha detto...

davvero singolare e bello in tutto il suo ardire! rendo onore al merito di chi sa osare gli impulsi creativi e non si reprime e non si arresta con auto-ma? e auto-forse? ma se ne impippa di auto-censure e di consure altrui e persegue un proprio desiderio e dà retta a un impulso..del resto del tutto lecito e possibile!

P ha detto...

Mi ricordo di aver avuto il piacere di vedere tutto questo 'paese' ...non sembra possibile che qualcuno abbia voglia di fare un lavoro del genere. devo ammetttere che è un lavoro folle...non mi ricordavo i maiali al trogolo! Forte...poi il cibo per una citta!

Miche l'esteta ha detto...

che belli i maialoni :D

Cristina ha detto...

Secondo me ha un bunker antiatomico grande quanto il terreno, che riempie dei manichini tra un Natale e l'altro. Belli i maialoni, sì.

Ci Troviamo a: ha detto...

MOLTO BELLO STO PRESEPIO COMPLIMENTI MI RICORDA UN PRESEPIO A MASSA(MS) IL PRESEPE DEL COLLE CHE PULTROPPO DA ANNI è CHIUSO.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin