lunedì 17 dicembre 2007

la mia marmellata di arance

con le arance io ho un buon feeling, e la marmellata di arance, non per vantarmi, mi riesce proprio bene.
stavolta ho voluto sperimentare un metodo nuovo.
ho sistemato in pentola a pressione le arance non trattate, intere e naturalmente lavate alla perfezione. Le ho fatte cuocere in due dita di acqua per una decina di minuti a partire dal fischio.



Le ho lasciate raffreddare, e poi le ho triturate (polpa e buccia) nel bimby regalo di compleanno, con cui ad esser sincera devo ancora prendere confidenza



le ho sistemate nella pentola con lo zucchero e un paio di bustine di pectina, le ho lasciate cuocere per... Boh, non sono sicura, diciamo una ventina di minuti a partire dal bollore, dopo di che l'ho invasata bollente. Ne �� avanzata una quantit�� troppo minuscola per riempire un barattolo, e ce la siamo pappata a colazione stamattina. Buona buona buona.

7 commenti:

monique ha detto...

uffi anche io lo voglio l'aiutino per il mio compleanno!!!anzi no facciamo per Natale chè il compleanno è veramente troppo lontano...!
proverò la marmellata SENZA bimby ma sono sicura che vivrei più felice CON!!

dede ha detto...

mah, la marmellata si è dimostrata piuttosto indifferente alla partecipazione del bimby. si è comportata esattamente come se a triturare le arance ci fosse stato un normalissimo frullatore.

erika ha detto...

dede, io ho provato una volta a fare la marmellata con arance intere era rimasta amara, amarissima... come fai tu con l'amaro?

dede ha detto...

Erika, le ho fatte cuocere in pentola a pressione con un po' d'acqua. Franco mi ha detto che gli sembrava addirittura una marmellata troppo dolce. te ne tengo un barattolo da parte per l'assaggio, quando ci vediamo

francesca ha detto...

Che bella, Dede! Ho delle arance siciliane favolose, mi diresti please le proporzioni fra gli ingredienti? Grazie

dede ha detto...

Francesca, sono incapace di indicare dosi precise ma più o meno: zucchero 40/45% e arance 60/55%. il miscugio di arance frullate con la buccia è abbastanza sodo, e quindi non c'è bisogno di far consumare il liquido, e l'aggiunta della pectina abbrevia di molto la cottura. è una marmellata molto semplice da fare e la resa è garantita.
un abbraccio grandissimo

francesca ha detto...

Grazie mille, domani ne faccio un paio di chiletti ;)

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin