mercoledì 24 ottobre 2007

Twiggy e i consigli di stile

C'era una volta Twiggy, modella giovanissima magra magra magra con due occhi grandi come lampioni. Anche io, che magra magra magra non lo sono stata mai, in gioventù l'ho imitata indossando abitini corti e neri con enormi polsi bianchi svolazzanti e tanti bottoncini e mettendo le ciglia finte a mazzetti, proprio come lei. ricordo ancora come faceva male levarsele alla sera, quelle ciglia finte. Oggi leggo che ha pubblicato un libro di consigli di bellezza e di stile per madame over 60, La Stampa di stamattina ce ne da conto, e io mi sono incuriosita. Consiglia: copritevi e lasciate che ad esporre pance e gambe al vento siano le ventenni, molto meglio attrezzate all'uopo; indossate gioielli piccoli e poco vistosi, ma costosissimi; portate capigliature di lunghezza media, niente chiome leonine; truccatevi discretamente e in maniera poco appariscente. Di primo acchito ho pensato che la cara Twiggy avesse scoperto l'acqua calda. Ma pensa tu che idea. Ma chi, tra le mie coetanee se ne potrebbe mai andare abbigliata e truccata come nemmeno una tredicenne? Poi sono uscita a comperare il pane, e ho incrociato una signora più o meno della mia età, lo so perchè sono decenni che la incontro. Portava una gonnellina bianca a balze di diversa lunghezza. Per dare l'idea: una serie di foulards legati insieme (non cuciti, solo legati) e sballonzolanti ad ogni passo per mostrare una gamba non precisamente affusolata, stivaletti bianchi in plastica lucida, giacchettina rosa da cui sbucava un bell'addome plissettato, e capigliatura alle reni, bicolore: platino con generosa riga nera alla radice. Ho capito allora che non bisogna mai dare niente per scontato. E ho capito anche che la vezzosa carampana biancovestita trarrebbe grande giovamento dalla lettura del libro di Twiggy. Anzi, quasi quasi glielo regalo.

2 commenti:

la belle auberge ha detto...

Twiggy mi fu di grande consolazione, negli anni agri dell'adolescenza, poich� essendo fortemente sottopeso, vedevo in lei il riscatto di tutte le magroline (ora il mio mito � Oprah Winfrey versione XL) ;))
A volte mi � capitato di osservare il comportamento di alcune coetanee le quali, diciottenni, si vestivano come sciurette di cinquanta ma arrivate alla soglia del nuovo millennio e (forse) sentito il richiamo della foresta, hanno buttato alle ortiche gonne in vigogna, filo di perle e twin-set in cachemire per consacrarsi ai jeans a vita bassa, con vista perizoma tipo stringa di liquirizia.

e qui ci vorrebbe la vignetta di quello che sviene...

dede ha detto...

a proposito di twin set, proprio ieri ho suscitato l'ilarità sgangherata di una commessa chiedendogliene uno. grigio.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin