mercoledì 18 maggio 2011

Restyling


Si è danneggiata la guaina impermeabile del terrazzo,  ci piove in casa, e da qualche giorno ci ritroviamo a sopravvivere in  uno scenario di guerra in mezzo a demolizioni   disastri e una quantità indescrivibile di polvere che arriva fin dentro ai cassetti.  La situazione appare un tantino desolante  e  l'unico conforto è sapere  che tutti i nostri guai non sono niente   in confronto a quante ne deve aver passate il chirurgo della santanchè.

Torneremo con un nuovo look, appena possibile.



 


7 commenti:

Fabipasticcio ha detto...

Intanto fantastico restyling del blog, con tutte le tue foto.
Per la Santanchè...ci sono imprese che nascono dalla disperazione...si sa...certo se avesse chiesto un trapianto di cervello a Babbo Natale saremmo ai livelli di un episodio di "Ai confini della realtà"

Duck ha detto...

Che chiusura ad effetto!
Mi hai fatto quasi cadere dalla sedia dalle risate!
Coraggio! Dopo i lavori il terrazzo sarà anche più bello!
(Ho notato con un pizzico di avvilimento che il mio primo commento su questo blog - quello sul post precedente, sulla bella iniziativa teatrale messa su da tua nipote - è stato fagocitato dal casino che si è abbattuto su blogger una settimana fa.
E va bene, pazienza.)

dede ha detto...

Fabiana grazie per l'apprezzamento, il restyling è stato travagliato e non mi convince ancora del tutto, ma per il momento va bene così.
Duck grazie per aver resistito anche all'intervento demolitore di blogger. p.s. Elisa non è mia nipote, è mia figlia

Gracie ha detto...

In bocca al lupo....e a presto.

Nela San ha detto...

SEI MI-TI-CA!

Duck ha detto...

... oops! Chiedo venia. Figlia o nipote (ma abbiamo appurato trattarsi di una figlia!) falle i complimenti da parte mia. Nel commento scomparso parlavo del fatto che recitare è stato sempre - e lo è ancra - il mio sogno proibito. Il mio sogno, però, non è mai stato diventare un'attrice famosa, ma far parte di una compagnia di dilettanti, di quelli che si vedono la domenica sera per provare tutto l'anno uno spettacolo che in genere si fa poco prima dell'estate. Solo che sono timida e solo l'idea di me su un palco mi riempie di sgomento. Ma non smetto mai di sperare che un giorno il desiderio superi la paura.
Saluti!

papavero di campo ha detto...

solidarietà da parte mia unitamente alla scontata considerazione che ogni intervento di risanamento e miglioria in casa propria è comunque un'azione benedetta!

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin