martedì 19 febbraio 2008

Mica Male











Mica male uscire a cena con amici, mica male passeggiare per una Torino fredda e notturna, e Mica Male il ristorante.
Ebbene si, la Ruth Reichl della Val Ceronda colpisce ancora.
Ristorante Mica Male in via Corte d'Appello 13, un localino che si è rivelato mica male per davvero. Il menu è gradevolmente vario, decidiamo di cominciare con un antipasto: insalata di valeriana e carciofi per me, gli altri scelgono gamberi, polpo o petto d'anatra.
Le portate principali sono presentate in maniera personale e ben curata ma senza la voglia di strafare: semplicemente, piatti ben cucinati e ben presentati.
Io ho scelto il piatto d'ORO: bocconcini al latte di cocco e curry con riso venere, vicino a me arrivano un paio di FOGLIE: bistecchine di agnello a scottadito con verdure, presentate dentro una foglia di banano, degli altri commensali non ricordo le scelte, ma tutti affrontano con gusto quanto viene loro servito, dal che deduco che anche gli altri piatti siano buoni quanto il mio.
Una buona scelta tra torte budini sorbetti e dessert vari, un paio di bottiglie di Pelaverga, caffè.
Ci accorgiamo che è tardissimo quando vediamo di esser rimasti i soli clienti in sala, eppure nessuna cameriera ha gironzolato sbuffando per farci capire che era ora di sloggiare. Sorridenti, gentili, amichevoli anche a mezzanotte passata.
Trentacinque euro a testa

















3 commenti:

papavero di campo ha detto...

mica male Torino!!

Cristina ha detto...

Mica male davvero, peccato che siano passati troppi anni per tornarci a vivere - eppur si muove!

dede ha detto...

care!! il mio sciovinismo ringrazia calorosamente

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin