venerdì 3 dicembre 2010

San Salvario

San Salvario, uno dei  quartieri centrali di Torino, si trova tra la stazione di Porta Nuova, corso Vittorio Emanuele,  il Po e la zona degli ospedali.  

Leggo sul sito della città  che conta una popolazione di dodicimila abitanti mentre Marco mi dice che secondo altre stime i SanSalvariesi sono addirittura quarantamila. In un caso come nell'altro  si tratta sempre di un bel tot di persone: tanto per fare un confronto, a Givoletto, il paese in cui  abito io, siamo meno di quattromila. In effetti,San Salvario  è  parecchio esteso e anche piuttosto articolato: infatti  è vero che si tratta di   un quartiere soprattutto residenziale, ma  non ha  niente a che spartire con i famigerati  quartieri dormitorio di antica memoria, e per capirlo  basta pensare ai suoi molti edifici storici, tra cui il Castello del Valentino, il  Borgo Medievale  e  il Museo della Frutta sono  soltanto  i pochi di cui ho già accennato,  e soprattutto  al  Valentino,  il parco più bello di tutta la città. 
E' anche  uno dei quartieri con la più alta percentuale di cittadini stranieri, il che lo rende un posto particolarmente vivace e interessante 
anche se non sono state sempre rose e fiori;  nei primi anni novanta  la  fama di San Salvario  era dovuta soprattutto a episodi di cronaca nera legati allo spaccio di droga ma le cose stanno cambiando e da qualche anno in qua una miriade di nuovi  ristoranti pizzerie localini localetti 
  
ha dato un robusto contributo alla rinascita di tutto il quartiere.  





Che è  fatto di case modeste e  di bei  palazzi signorili 


di negozi vecchi e polverosi   


che ti offrono   fodere per pistole  a prezzi stracciati o  maschere per schermidori lievemente acciaccate.
Segnatevelo,  non si può mai sapere.
Tante le botteghe di artigianato 


Questa è è la Chiesa

E c'è perfino il teatro


Qui, anche il  parrucchiere è  poliglotta e nei  negozi etnici si trova veramente  di tutto


compresi i limoni in salamoia che non avevo visto nemmeno a Porta Palazzo















11 commenti:

Lydia ha detto...

Il museo della frutta non poteva non attirare la mia attenzione

ivana ha detto...

Interessante!!!
La stessa dimensione demografica della mia cittadina..e vedo pure delle somiglianze nel tessuto, sempre demografico, e nella distribuzione di elementi etnici, al momento come tavole calde, superette, scambio interculturale...
Grazie Dede...
anche il museo della frutta mi aveva proprio colpito!!!!
Ciauuuuu!!!

Gracie ha detto...

Il Parco del Valentino.....che bei ricordi....grazie per la passeggiata.

Puddin ha detto...

La nostra passeggiata a S. Salvario ha fruttato parecchio! Che bella zona che si è fatta...e poi quel ristorante Indiano!!!

Carla ha detto...

Sarà sicuramente una delle zone che visiterò quando tornerò a Torino!

dona ha detto...

Che bella descrizione, Dede! Secondo me, il pregio dello stare in una vera città è rappresentato soprattutto dalla varietà di cose che hai a disposizione. Noi, invece, da questo punto di vista siamo un po' in esilio.
Nel confronto, però, noto che siamo relativamente numerosi: 17.000 abitanti nella mia isoletta, eh!
Comunque anch'io è da troppo tempo che non vengo a Torino...

marco ha detto...

Bellisime foto, e bellissimo anche il quartiere. San Salvario se non sbaglio fa circa 40.000 abitanti, tutta la circoscrizione 8 in cui è compreso (Cavoretto Borgo Po e San Salvario) ne fa circa 58.000.

Cristina ha detto...

Il sito del Comune dice: 12.000. Una statistica degli anni Novanta ne cita invece quasi 40.000. Credo che ci siano incongruità nella definizione dei confini. Ad ogni modo, nei due anni di San Salvario sono stata benissimo (era l'inizio degli anni Ottanta e non era igienico lasciare la macchina fuori, in compenso si facevano interessanti studi sociologici ed i rapporti umani - con studenti e pie contesse, come le chiamava mio padre - erano distesi e simpatici).
Sono MOLTO interessata ai limoni in salamoia: dove si trovano? Non vorrei dover continuare a portarmeli dal freddo Nord, e di farmeli non ho proprio voglia...

http://pillandia.blogspot.com ha detto...

Le telefonate per l'Albania sono le più a buon mercato. Il fornitore ha risparmiato anche sul nome: ALBNIA invece di ALBANIA.
Deliziosa l'intelaiatura dell'intera Torino, che rimarca in modo chiaro le origini Romane.

makyo ha detto...

Bellissime fotografie dede!
Pubblicherò anche questo post sul blog...grazie della visita! :D

A proposito, San Salvario conta, tra corso Vittorio e corso Bramante, circa 37.000 abitanti. Nel cosiddetto "Quadrilatero", la parte più antica compresa fra corso Vittorio e corso Marconi, gli abitanti sono attorno ai 10.000.

Se vi interessa quel che succede nei dintorni visitate:

Sun Salvario Views

lalla ha detto...

che belle immagini di San Salvario,
ma mi piacerebbe trovare anche delle foto degli anni passati, non so più dove cercare, gli anni 70/80
erano per me meravigliosi e Torino
era splendida, come spero che ritorni ad essere
qualcuno può aiutarmi ?

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin